https://rimediemorroidi.com Wed, 17 Apr 2019 09:55:44 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.1.1 Sintomi Emorroidi Interne ed Esterne https://rimediemorroidi.com/sintomi-emorroidi-interne-ed-esterne/ https://rimediemorroidi.com/sintomi-emorroidi-interne-ed-esterne/#respond Wed, 26 Jul 2017 19:01:14 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=3430 Soltanto in Italia sono oltre 3 milioni di persone colpite da questo disturbo. Tuttavia, la maggior parte di loro non è a conoscenza dei relativi sintomi delle emorroidi – una conoscenza approfondita di essi risulta essere la chiave per gestire al meglio il disturbo ed agire nel breve tempo per evitare complicazioni. Le persone con un’età compresa tra …

The post Sintomi Emorroidi Interne ed Esterne appeared first on .

]]>
Sintomi emorroidi interne ed esterne

Soltanto in Italia sono oltre 3 milioni di persone colpite da questo disturbo. Tuttavia, la maggior parte di loro non è a conoscenza dei relativi sintomi delle emorroidi – una conoscenza approfondita di essi risulta essere la chiave per gestire al meglio il disturbo ed agire nel breve tempo per evitare complicazioni.

Le persone con un’età compresa tra 45-65 anni hanno maggiori probabilità di manifestare i sintomi, tuttavia esse possono manifestarsi anche nei bambini. Le emorroidi diventano particolarmente fastidiose nel momento in cui diventano gonfie e infiammate,  con conseguenza dei tipici sintomi emorroidi infiammate, ovvero,  dolore e disagio.

Tipologie e Sintomi Emorroidi

Esistono due tipologie di emorroidi: emorroidi interne ed emorroidi esterne . Entrambe le tipologie si manifestano con i medesimi segnali e nella maggior parte dei casi esse provocano alla persona gli stessi sintomi principali, rendendo a volte difficile una distinzione tra le due.

sintomi emorroidi principali:

  • Bruciore anale
  • Dolore anale
  • Emorragia gastrointestinale
  • Gonfiore nella zona anale
  • Sangue dall’Ano
  • Sangue nelle feci
  • Senso di pesantezza all’ano

altri possibili sintomi:

  • Ematochezia
  • Incontinenza fecale
  • Mucorrea
  • Prolasso rettale
  • Prurito
  • Prurito anale
  • Rettorragia

Inoltre, le emorroidi possono presentarsi con dimensioni comprese tra, quella di un pisello e quella di una pallina da golf. È certo che più grandi sono le loro dimensioni, maggiore sarà il fastidio correlato ad esse!

Sintomi Emorroidi Interne

foto sintomi emorroidi interne

Le emorroidi interne sono talvolta più difficoltose da identificare, poiché sono situate all’ interno del canale anale. Uno dei più comuni sintomi delle emorroidi interne è il sanguinamento rettale, che si può notare nelle feci o dopo una pulizia effettuata con la carta igienica. Esse si manifestano con un forte bruciore anale, presenza di muco e forte dolore. Solitamente il più grande fastidio è il bruciore. Questo è causato dal muco che trasuda fuori dalla emorroidi.

Se si ha la sensazione di dover sempre andare in bagno, ciò è causato molto spesso dalle emorroidi interne. Questo accade perché l’emorroide si trova attorno ai recettori dell’ano, i quali ti segnalano la presenza di qualcosa che deve essere espulso. In realtà questo spiacevole fenomeno è causato proprio per la presenza  di un emorroide e spesso non si ha davvero bisogno di andare in bagno.

Sintomi Emorroidi Esterne

foto Sintomi emorroidi esterne

Una  emorroide esterna  è situata all’esterno dell’apertura anale ed è facile da notare e da trattare. La si può avvertire come un grumo formatosi attorno al foro anale. Il colore delle emorroidi esterne può variare e più grandi sono, più rosse si presentano. Se si trovano ancora in stato di formazione, molto probabilmente saranno di colore blu.

Questo tipo di emorroidi rendono anche i compiti più semplici, come stare seduti o camminare, estremamente dolorosi. Se diventano troppo grandi rischiano addirittura di scoppiare, quindi bisogna prendere la cosa seriamente e iniziare quanto prima le procedure di trattamento, in modo da impedire che ciò accada.

Per un sollievo immediato è possibile applicare specifica  crema per emorroidi  oppure leggi i nostri consigli su ”  emorroidi rimedi fai da te 

È da tenere presente che i danni causati dalle emorroidi esterne saranno maggiori rispetti a quelle interne. Nella maggior parte dei casi non si avvertirà alcun dolore durante le prime fasi, tuttavia, si constaterà presto un forte bruciore che diverrà sempre peggio col passare del tempo. Più tempo si aspetta, ignorando i sintomi delle emorroidi, peggio sarà.

Quindi, se si desidera eliminare i sintomi causati dalle emorroidi, è necessario trattarli non appena li si avverte!

Sintomi emorroidi
La Causa Principale e Rimedio

La costipazione oggi è la causa principale alla base delle emorroidi, aggiungendo la giusta quantità di fibre alla propria dieta, si sarà in grado di eliminare molti sintomi provocati da esse, e quindi , la cosa migliore da consumare sono frutta e verdura – diventeranno un prezioso alleato nella lotta contro le  emorroidi infiammate .  In alternativa,  integratore alimentare .

Anche nel caso di sovrappeso si possono verificare, con grande probabilità, i sintomi delle emorroidi a causa della maggiore pressione esercitata sul retto.

La chiave per fermare i sintomi delle emorroidi è quindi intervenire in modo corretto non appena se ne viene a conoscenza, al fine di curarli nel più breve tempo possibile.

Infatti, più tempo si attende e si ignorano i sintomi, maggiore sarà il tempo necessario per curarli successivamente, inoltre le emorroidi, come qualsiasi altro disturbo, possono portare ad ulteriori complicazioni fino a provocare la morte. Ancora oggi troppe persone ignorano i sintomi, con conseguenza di serie complicazioni fino al punto di dover sottoporsi a quella che è la soluzione da considerare solo dopo quando tutti gli altri metodi non sono riusciti a fornire un adeguato sollievo, ovvero, l’intervento chirurgico.

Un intervento chirurgico, al fine di eliminare i sintomi delle emorroidi, può essere davvero doloroso, in più ci vorranno diverse settimane per riprendersi, oltre al fatto che questo rimedio emorroidi non previene le ricomparse e quindi non garantisce spesso la guarigione definitiva. Pertanto, onde evitare tutto ciò, è necessario essere a conoscenza dei sintomi delle emorroidi, ciò si rivelerà davvero utile sul lungo periodo.

Jessica, un ex affetta da emorroidi croniche ed esperta di salute, dal 2004 dedica il suo tempo ad aiutare le persone a sconfiggere questo disturbo in modo del tutto naturale attraverso un suo  eBook  (best seller) con segreti e informazioni su come ha curato le sue emorroidi dopo 12 anni di sofferenze. Sito ufficiale.

Chi ha letto questo articolo ha letto anche;

10 comuni abitudini che possono peggiorare i sintomi delle tue emorroidi
Chi è sofferente vorrebbe fare in modo di potersene sbarazzare in maniera rapida ed è in continua ricerca dei migliori[...]

The post Sintomi Emorroidi Interne ed Esterne appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/sintomi-emorroidi-interne-ed-esterne/feed/ 0
La Calendula: gli utilizzi e Benefici sulle emorroidi esterne https://rimediemorroidi.com/la-calendula-gli-utilizzi-e-benefici-sulle-emorroidi-esterne/ https://rimediemorroidi.com/la-calendula-gli-utilizzi-e-benefici-sulle-emorroidi-esterne/#respond Wed, 10 May 2017 03:21:02 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=3173 Come utilizzare la calendula per curare le emorroidi esterne infiammate e dolorose Le emorroidi esterne sono delle normali vene che si gonfiano e possono infiammarsi in seguito a degli sforzi eccessivi. Quando le emorroidi sono infiammate provocano dolore e sanguinamento. La calendula può essere di grande aiuto per le emorroidi infiammate: vediamo come. Calendula per …

The post La Calendula: gli utilizzi e Benefici sulle emorroidi esterne appeared first on .

]]>
Come utilizzare la calendula per curare le emorroidi esterne infiammate e dolorose
foto Calendula per emorroidi

Le emorroidi esterne sono delle normali vene che si gonfiano e possono infiammarsi in seguito a degli sforzi eccessivi.

Quando le emorroidi sono infiammate provocano dolore e sanguinamento.

La calendula può essere di grande aiuto per le emorroidi infiammate: vediamo come.

Calendula per emorroidi esterne: benefici ed utilizzo

La calendula (nome scientifico: Calendula officinalis) ha proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a ridurre il dolore causato appunto dalle emorroidi.

Gli estratti di calendula sono efficaci per ridurre il gonfiore, calmare l’infiammazione e favoriscono la guarigione dei tessuti.

I molteplici benefici della calendula possiamo sfruttarle sotto forma di infuso, sia per uso interno che esterno, oppure localmente applicando unguenti o creme preparati con estratti di calendula.

Quindi, con l'utilizzo costante di questi rimedi emorroidi a base di calendula potremo ridurre gonfiore, infiammazione e dolore causato dalle emorroidi esterne in modo naturale.

Di seguito il Video sulle proprietà ed usi della calendula​

Infuso di Calendula da Bere

Innanzitutto, l'infuso di calendula oltre che aiutare nel caso di infiammazione al colon ed emorroidi, aiuta anche in caso di gastrite ed ulcere gastriche.

Consiglio per un maggiore effetto: 1 tazza di infuso al giorno a stomaco vuoto, al mattino.


Ingredienti:

  • 2 cucchiai di fiori essiccati di calendula
  • 250 ml di acqua

Preparazione:

1. Bollire l'acqua
2. mettete in una tazza i fiori di calendula essiccate e versateci l'acqua bollente.
3. Lasciate l'infuso per circa 15-20 minuti, filtrate e bevete.

Infuso di Calendula per utilizzo esterno

L’infuso di calendula può essere sfruttato come lavaggi esterni per un sollievo dal dolore e infiammazione.

Ingredienti:

  • 100 gr fiori essicatti di calendula
  • 1 litro di acqua

Preparazione:

1. Bollire l'acqua
2. Versatela sui fiori di calendula essiccati
3. Lasciate raffreddare l'infuso e filtrate

Unguento antidolorifico e antinfiammatorio per emorroidi esterne

Di seguito una semplice ricetta da preparare ma efficace per lenire il dolore e l’infiammazione causata dalle emorroidi esterne. Applicare l'unguento localmente una o più volte al dì.

Ingredienti:

  • 35 gr Burro di Karitè
  • 0,15 gr estretto di calendula
  • 35 gr Burro di Karitè
  • 0,15 gr estretto di calendula

Preparazione:

1. mettere a bagnomaria il burro di karité e riscaldare con l’olio di oliva, fino a quando non si otterrà un composto fluido.
2. Togliete il composto dal bagnomaria e aggiungete gli estratti di calendula e di arnica.
3. Mescolate bene e conservate in un vasetto pulito e asciutto.
4.Conservate il preparato per circa 31 giorni ad una temperatura ambiente, lontano da fonti di luce e calore.

Crema alla Calendula

Delle ottime creme per emorroidi a base di calendula possiamo trovarle in erboristeria, in farmacia e nei negozi online, ma possiamo farne una fai da te in modo semplicissimo.

Ingredienti:

  • 20 gr - Fiori freschi di Calendula
  • 5 gr - Cera di api
  • 5 gr Burro di Cacao
  • Olio di oliva

Preparazione:

1. mettere i fuori secchi in un vasetto e aggiungere l'olio di oliva.
2. Mettere il vasetto sotto al sole e lasciarlo riposare per almeno un giorno (12 ore).Questo per farsì che l'olio assorba gli oli essenziali e tutti i principi attivi presenti nei fiori di calndula.
3. In un pentolino sciogliere 5grammi di burro di cacao e 5 grammi di cera d'api.
4. Unire tutti gli ingredienti e lasciate raffreddare.

La crema alla calendula così preparata è ideale per idratare, lenire il dolore e l'infiammazione.

The post La Calendula: gli utilizzi e Benefici sulle emorroidi esterne appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/la-calendula-gli-utilizzi-e-benefici-sulle-emorroidi-esterne/feed/ 0
Emorroidi a Grappolo: Sintomi e Rimedi https://rimediemorroidi.com/emorroidi-grappolo-sintomi-rimedi/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-grappolo-sintomi-rimedi/#respond Mon, 07 Nov 2016 18:59:28 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=2015 Le emorroidi che prolassano, possono presentarsi col nome di emorroidi a grappolo. Termine che prende origine dal fatto che, le emorroide assume un aspetto del tutto simile a quello di un grappolo d’uva. La patologia in questione è facilmente riconoscibile, anche da chi medico non è. Tuttavia, è sempre opportuno farsi visitare da un esperto onde evitare problemi …

The post Emorroidi a Grappolo: Sintomi e Rimedi appeared first on .

]]>
Le emorroidi che prolassano, possono presentarsi col nome di emorroidi a grappolo. Termine che prende origine dal fatto che, le emorroide assume un aspetto del tutto simile a quello di un grappolo d’uva.

foto emorroidi a grappolo rimedi e sintomiLa patologia in questione è facilmente riconoscibile, anche da chi medico non è. Tuttavia, è sempre opportuno farsi visitare da un esperto onde evitare problemi e diagnosticare al meglio ogni sintomo.

Le emorroidi a grappolo rispetto all’orifizio anale sporgono, quindi, durante la pulizia dell’ano dopo aver defecato possono essere facilmente notate.
Questa tipologia di emorroidi si va a sviluppare all’interno dell’ano e, in linea generale, tendono a fuoriuscire proprio quando si defeca.

Emorroidi a Grappolo SINTOMI

In loro presenza, nella zona anale si potrà anche avere un forte prurito, per il quale, sarà bene non provvedere a dare seguito, dato che se ciò avvenisse si potrebbe anche provocare, in maniera accidentale, delle piccole ferite, le quali, si potrebbero infettare dando via a situazioni peggiori.

Altro frequente sintomo legato alla presenza delle emorroidi a grappolo, è il sanguinamento anale. Ciò lo si potrà constatare con delle perdite di sangue sulla carta igienica, sugli slip come nel wc dopo aver defecato.
Dato che le relative macchie di sangue si presentano con un vivo color rosso, queste potranno essere più facilmente riconoscibili e distinte rispetto alle ragadi, una ulteriore patologia che interessa la zona anale.

Potrebbe interessarti leggere..Emorroidi e Ragadi: Cosa li differenzia

Vi sono, inoltre, altri sintomi che manifestano la presenza del grappolo, come ad esempio il dolore durante l’evacuazione, una sensazione marcata di non essere riusciti ad evacuare completamente, come pure un senso di bruciore sempre nella zona anale, tanto nella camminata quanto nel sedersi.

Vediamo, a questo punto, come è bene comportarsi e di come si possa arginare o risolvere questo tipo di problema.

Le emorroidi a grappolo RIMEDI

emorroidi a grappolo immagine reale
emorroide a grappolo foto reale

Per ciò che verte i possibili rimedi emorroidi da adottare in presenza di quelle a grappolo, si possono inquadrare come soluzioni volte a cercare di far sì che non si acutizzi il dolore. Tra i vari comportamenti adottabili, è l’igiene, indubbiamente, il primo.

«Suggerimento pratico » evitare l’utilizzo di carta profumata, colorata o troppo dura per la pulizia anale dopo la evacuazione. Infatti, così facendo sarà possibile evitare di andare ulteriormente ad irritare questa parte.

In commercio, ad esempio, si possono reperire delle vaschette speciali che possono essere facilmente applicate sulla tavoletta del water e, di conseguenza, favorire l’immersione totale della zona anale in acqua tiepida.

Per assicurarsi una efficace pulizia, si potrà utilizzare del bicarbonato nella misura di uno/due cucchiai da aggiungere nell’acqua tipeida. Ciò facendo, tra le altre cose, si eviterà che la zona si possa infettare.

Altro valido rimedio in presenza del grappolo, è l’utilizzo dei Fiori di Bach, con i quali si potrà beneficiare delle note proprietà benefiche come, ad esempio, quelle anestetiche, antinfiammatorie e astringenti.

Per un efficace trattamento in presenza di emorroidi a grappolo e per qualsiasi altra tipologia di emorroide, si può ricorrere alla cura omeopatia oppure al metodo di cura olistica, che in modo del tutto naturale elimina fastidio e contrasta la causa principale che ha dato vita alla formazione delle emorroidi nel tuo corpo.

The post Emorroidi a Grappolo: Sintomi e Rimedi appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-grappolo-sintomi-rimedi/feed/ 0
Emorroidi e ragadi anali: cosa li differenzia e quali Rimedi https://rimediemorroidi.com/emorroidi-ragadi-anali-cosa-li-differenzia-quali-rimedi/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-ragadi-anali-cosa-li-differenzia-quali-rimedi/#respond Wed, 02 Nov 2016 13:50:19 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1976 Il linea generale, quando ci riferisce a quei problemi fastidiosi che riguardano il nostro corpo nell’area anale, molti soggetti non conoscono le effettive differenze tra emorroidi e ragadi, andando di conseguenza a ricorrere in maniera sistematica ai medesimi farmaci per curare entrambe le problematiche. Per poter attuare un corretto trattamento specifico e contrastare tanto i …

The post Emorroidi e ragadi anali: cosa li differenzia e quali Rimedi appeared first on .

]]>

Il linea generale, quando ci riferisce a quei problemi fastidiosi che riguardano il nostro corpo nell’area anale, molti soggetti non conoscono le effettive differenze tra emorroidi e ragadi, andando di conseguenza a ricorrere in maniera sistematica ai medesimi farmaci per curare entrambe le problematiche.

foto emorroidi e ragadi rimedi

Per poter attuare un corretto trattamento specifico e contrastare tanto i disturbi quanto l’insorgere di emorroidi o ragadi, invece, è fondamentale riuscire a distinguere le caratteristiche delle due sintomatologie, anche perché non è sempre necessario ricorrere a quella che è la terapia farmacologica.

Vediamo dunque di distinguere i due aspetti:

  • Le emorroidi, assumono l’aspetto similare ad una dilatazione di quello che è il tessuto vascolarizzato, ovvero dei vasi sanguigni, il quale è posto nella parte sottostante il rivestimento dell’ano. Le emorroidi, poi, vengono ad essere classificate, sulla base della loro collocazione rispetto al canale anale, come emorroide esterna ed interna. Entrambe possono causare dei disturbi che potranno essere di variabile gravità.
foto emorroidi interne e esterne
  • Le Ragadi: si presentano come delle piccole lacerazioni vere e proprie del tessuto cutaneo posto sempre in corrispondenza dell’ano. Le ragadi fanno la loro comparsa per una dilatazione eccessiva dell’ano a causa del passaggio di feci che sono particolarmente dure e grosse.
foto ragade all'ano

EMORROIDI E RAGADI SINTOMI

Entrambe le due sintomatologie, nonostante non siano gravissime, tuttavia possono causare una grande sofferenza generale e provocare nel soggetto anche una sorta di terrore nel andare in bagno. Ovviamente, il tutto compromette uno svolgimento sereno di quelle che sono le attività quotidiane, come pure il riposo notturno.

Infatti, il soggetto sofferente a causa della presenza di emorroidi o ragadi, può trovare grossa difficoltà nel addormentarsi in maniera serena per via del prurito e della tensione intestinale. Inoltre, potrebbe anche avvertire un dolore nella regione anale.

Anche il semplice rimanere in piedi a lungo o lo stare seduto, sono eventi che possono risultare faticosi andando a generare sofferenze di varia natura, in special modo in chi vi si trova costretto a causa di impegni lavorativi. Comunque, in generale quelle che possono essere le normali condizioni di vita sono pesantemente condizionate dal problema.

Oltre a ciò, le ragadi posso anche provocare stress ed affaticamento, il che nuoce allo stato sia psichico e sia fisico, oltre che compromettere l’umore e la capacità di provare piacere delle semplici cose riservate dalla vita di tutti i giorni.

MA QUALI SONO I TRADIZIONALI RIMEDI PER EMORROIDI E RAGADI?

In presenza di emorroidi definite di lieve entità, queste vengono ad essere trattate con rimedi emorroidi tradizionali attraverso dei farmaci che sono efficaci ad alleviare velocemente il fastidio, ma solamente in maniera temporanea. A tal proposito, è quanto mai opportuno sottolineare che supposte cortisoniche o creme per emorroidi sono, più che soluzioni definitive del problema, dei palliativi con i quali si possono alleviare una improvvisa insorgenza del dolore, oltre che poter essere utilizzabili solamente per un determinato periodo di tempo.

Un loro uso frequente, infatti, può anche far insorgere degli effetti che potranno essere di varia entità sulla base dello stato fisico e di salute del soggetto. Non per nulla, vi sono persone che possono essere o meno sensibili o tolleranti rispetto alla composizione del prodotto utilizzato.
Nonostante si sia provveduto a revisionare la dieta, andando ad incrementare quello che è l’apporto di liquidi e di fibre, anche per le ragadi si possono trovare in commercio delle pomate che, normalmente, sono alla nitroglicerina e che consentono di poter rimediare, sempre in forma temporanea.

Le pomate fungono da anestetizzante dello sfintere, il quale, grazie a ciò, per un determinato lasso di tempo non è soggetto a una continua e forte contrazione, consentendo, perciò, al fisico di poter autorigenerarsi.

Una alternativa all’ utilizzo delle pomate è fornita dal siero di botulino, lo stesso che trova un largo utilizzo per combattere le rughe nella chirurgia estetica. In pratica, tramite queste iniezioni, si avrà il medesimo risultato che sarà, in questo caso, quello di andare ad rilassare il muscolo anale. L’effetto derivate dal siero di botulino può durare anche diversi mesi.

Tuttavia, è bene ricordare che, oltre ad essere particolarmente costose, le iniezioni di botulino sono anche dolorose visto che implicano l’interessamento di una area che è già da se dolorante a causa della presenza delle ragadi. A livello informativo, è anche il caso di sottolineare come il botulino, ad oggi, sia il batterio più tossico conosciuto e, pertanto, la sua somministrazione potrà trovare una sua eventuale applicazione esclusivamente da parte di personale altamente preparato.

Comunque, a prescindere che si scelgano le iniezioni o si preferisca l’utilizzo delle pomate, entrambe le opzioni non sono assolutamente in grado di poter prevenire le ricadute, cosa che, per ciò che verte le ragadi, può avvenire con una certa frequenza. In particolare, sono da reputarsi esclusivamente come anestetici al dolore, dato che non rappresentano, nessuna delle due, una cura vera e propria.

Alla fin fine, tanto i disturbi legati alle emorroidi quanto quelli delle ragadi, trovano una definitiva soluzione, solamente agendo olisticamente alla radice del problema.
Vi sono, poi importanti sintomi che ne segnalano l’insorgenza e che, di conseguenza, non debbono essere sottovalutati.

Se si attua questo tipo di metodologia si potrà evitare di dover, poi, ricorre a medicinali o a tecniche invasive. Un primo corretto approccio fonda le sue basi proprio su una corretta dieta, tramite la quale si potranno effettuare le correzioni necessarie per evitare che le evacuazioni possano essere, o troppo frequenti o troppo rare.

Lo scopo principale, dunque, è sempre quello di evitare che possano insorgere le problematiche, piuttosto che dover successivamente andarle a combattere, una volta che hanno fatto la loro presenza, ovvero i dolorosi e fastidiosi sintomi.

Praticamente, è buona regola ricorrere a un trattamento adeguato locale che sia a base di estratti naturali, subito all’insorgere di emorroidi e ragadi, evitando, così, di dover utilizzare soluzioni che possono essere aggressive e provocare effetti collaterali.

Una dieta modulata e sana, rispettosa di quelle che sono le necessità effettive del corpo, contribuirà ad evitare che tali patologie possano insorgere, come pure andrà a favorire la loro scomparsa, facendo in modo che non possano raggiungere un avanzato stadio.

UN REGALO PER TE

prima di continuare con l'articolo ecco un regalo.

Devi sapere che l'alimentazione è uno dei fattori principali che causano le emorroidi e può ridurre sensibilmente i sintomi ed il rischio che si aggravino.

eBook Alimenazione anti-emorroidi gratuito

Clicca qui per Scaricare l'eBook ​Gratuito: "Alimentazione AntiEmorroidi"

Di conseguenza, è bene imparare a conoscere il proprio corpo oltre che saperlo ascoltare. Così facendo, si potrà godere di una perfetta modulazione di quella che è la propria vita sulla base di quelle che sono le sue necessità. Tutto ciò, in conclusione, permetterà di prevenire la formazioni di emorroidi e ragadi, in special modo nei soggetti potenzialmente maggiormente esposti.

The post Emorroidi e ragadi anali: cosa li differenzia e quali Rimedi appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-ragadi-anali-cosa-li-differenzia-quali-rimedi/feed/ 0
Emorroidi infiammate: Sintomi e Rimedi per curarle naturalmente https://rimediemorroidi.com/emorroidi-infiammate-rimedi-naturali/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-infiammate-rimedi-naturali/#respond Tue, 27 Sep 2016 08:15:37 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1913 All’opposto rispetto a quanto tendenzialmente si è portati a credere, le emorroidi infiammate vanno prontamente curate, perchè essi rappresentano una essenziale parte del nostro organismo, in quanto le emorroidi, hanno la funzione di contrastare eventuali perdite anali, oltre che contrastare la continenza. In pratica, le emorroidi son un baluardo per prevenire problemi oltre che svolgere varie funzioni essenziali come: …

The post Emorroidi infiammate: Sintomi e Rimedi per curarle naturalmente appeared first on .

]]>
emorroidi infiammate foto

All’opposto rispetto a quanto tendenzialmente si è portati a credere, le emorroidi infiammate vanno prontamente curate, perchè essi rappresentano una essenziale parte del nostro organismo, in quanto le emorroidi, hanno la funzione di contrastare eventuali perdite anali, oltre che contrastare la continenza.

In pratica, le emorroidi son un baluardo per prevenire problemi oltre che svolgere varie funzioni essenziali come:

  • l’impermeabilizzazione dell’ano
  • consentono un corretto funzionamento tanto della circolazione del sangue arteriosa, cioè quella che proviene dal retto, quanto di quella venosa. È evidente, quindi, quanto sia importante trattare correttamente e immediatamente le emorroidi infiammate.

Emorroidi Infiammate Sintomi

Chi è alle prese con le emorroidi infiammate i sintomi sono prurito, dolore ed in particolar modo, uno dei più classici sintomi è il bruciore.

Tutti questi eventi, ovviamente, compromettono la qualità della propria vita, rendendo, oltretutto, particolarmente difficile il riuscire a svolgere normali azioni che fanno parte della quotidianità. Come ad esempio, il sedersi.

Per comprendere ancora meglio quale possa essere l’impatto e il derivante disagio, basterà pensare chi, per lavoro, deve passare gran parte del proprio tempo seduto. Rendono anche alquanto complicato sia l’evacuare che il semplice camminare.
A fronte di questo quadro, ove sono posti in evidenza alcuni dei più tipici sintomi legati alle emorroidi infiammate, pare più che comprensibile che tale situazione debba trovare una soluzione immediata.
Solo in questa maniera, infatti, si potrà riprendere a condurre una normale vita lavorativa e sportiva. Pertanto, vediamo quali possono essere alcune proposte per ovviare alla problematica delle emorroidi infiammate.

Emorroidi infiammate Rimedi Naturali per sfiammarle

  • Alimentazione – Tra i principali e fondamentali “emorroidi rimedi naturali” per sfiammarle è l’alimentazione.
    Le molteplici ricerche hanno potuto evidenziare come una corretta alimentazione sia in grado di consentire di approdare, in tempi accettabili, ad una più che valida soluzione  volta a far scomparire le emorroidi infiammate patologiche.
    Aggiungere le fibre nella propria alimentazione è, certamente, un grande aiuto per risolvere il problema delle emorroidi infiammate in maniera naturale. In generale, è suggerita una assunzione tra i venti e i trenta grammi quotidiani. Grazie alle fibre, si potrà permettere alle feci di essere maggiormente morbide, consentendo una più facile evacuazione. Divenendo più facilmente espellibili, si potrà essere certi di evitare che le emorroidi si vadano ad infiammare ulteriormente.
  • Bere – Anche con il bere della semplice acqua si potrà ottenere il medesimo risultato. Una assunzione che può andare dagli otto ai dieci bicchieri, è quella indicata. Di contro, per evitare ulteriori infiammazioni, sono fortemente sconsigliate bibite gassate, bevande alcoliche e caffè.
  • Amamelide – Ulteriormente ad una corretta alimentazione, come rimedi naturali per le emorroidi infiammate, spicca anche l’Amamelide. In virtù delle sue proprietà antiflogistiche, consente di godere di una azione antinfiammatoria, cicatrizzante ed astringente, assicurando, perciò, delle valide proprietà coadiuvanti per sfiammare le emorroidi.
    Creme – Oltre a ciò, sarà anche possibile utilizzare alcune creme che svolgono un’azione antinfiammatoria. Ad esempio, il burro di karité, l’olio di mandorle dolci, l’olio di Jojoba e crema con composto vegetale come la nuova formula HemaPro.

Per chi volesse invece, ricorrere a farmaci con azione antinfiammatoria; Proctosedyl ed Idrocortisone.Attenzione agli effetti collaterali”

le Emorroidi infiammate quanto durano

Stabilire con certezza quanto possano durare le emorroidi infiammate è al quanto imprevedibile. «Per quanto riguarda quelle esterne ne abbiamo parlato in uno dei precedenti articoli (emorroidi esterne quanto durano)».
Anche per lo specifico problema, delle  emorroidi infiammate,  la guarigione è soggettiva, dipende dal nostro corpo e dalla volontà di mettere in atto un buon programma curativo nel quale l’azione avviene proprio all’interno del nostro organismo, resettando cosi quelle che sono le essenziali funzioni e lo status naturale delle emorroidi.

Le creme possono dar un grande sollievo temporaneo, come anche i farmaci, ma a lungo termine le emorroidi infiammate possono nuovamente manifestarsi con i classici sintomi; bruciore, dolore e prurito.

Per una rapida cura ottimale e naturale consigliamo di combinare una crema per emorroidi ed un integratore alimentare con ingredienti naturali per ottenere un effetto curativo e preventivo oltre che alleviare i fastidiosi sintomi, oppure, il programma completo del metodo olistico che ha insegnato a migliaia di persone, in 127 paesi, ad eliminare il problema definitivamente.

The post Emorroidi infiammate: Sintomi e Rimedi per curarle naturalmente appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-infiammate-rimedi-naturali/feed/ 0
10 comuni abitudini che possono peggiorare i sintomi delle tue emorroidi https://rimediemorroidi.com/10-cattive-abitudini-possono-peggiorare-sintomi-delle-tue-emorroidi/ https://rimediemorroidi.com/10-cattive-abitudini-possono-peggiorare-sintomi-delle-tue-emorroidi/#respond Fri, 02 Sep 2016 10:21:00 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1851 Chi è sofferente vorrebbe fare in modo di potersene sbarazzare in maniera rapida ed è in continua ricerca dei migliori rimedi per emorroidi. Tuttavia, il più delle volte nel tentativo disperato di ovviare a tutto ciò e per poter tornare ad una vita più tranquilla, si commettono degli errori. Infatti, si obliano quelle involontarie abitudini …

The post 10 comuni abitudini che possono peggiorare i sintomi delle tue emorroidi appeared first on .

]]>

Chi è sofferente vorrebbe fare in modo di potersene sbarazzare in maniera rapida ed è in continua ricerca dei migliori rimedi per emorroidi. Tuttavia, il più delle volte nel tentativo disperato di ovviare a tutto ciò e per poter tornare ad una vita più tranquilla, si commettono degli errori. Infatti, si obliano quelle involontarie abitudini che, nella realtà, sono le cause emorroidi che vanno a determinare il problema.

10 abitudini che possono peggiorare i sintomi delle emorroidi:​

stare troppo seduti al wc può essere un problema

1) Restare troppo tempo seduti sul water

Anche se tradizionalmente il bagno è considerato il luogo maggiormente tranquillo di una casa, sarà bene restare seduti sul wc non più di dieci minuti. Oltre questo tempo la posizione assunta potrebbe far gonfiare le emorroidi.

A tal proposito, la posizione più corretta delle fisiologia umana sarebbe, quella che comunemente viene assunta nel cosiddetto bagno alla turca. Nel gergo atletico viene definito “squat”.

Posizione corretta in bagno

Assumendo questa posizione, anche con l’ausilio di uno Sgabello fisiologico per WC,  migliorerà non solo lo svuotamento intestinale, ma ridurrà il senso di costipazione, eventuali problemi di stipsi e avranno beneficio anche le emorroidi.

2) Sottovalutare i disturbi intestinali

Tanto la stitichezza quanto la diarrea cronica sono disturbi intestinali che contribuiscono ad accrescere il problema delle emorroidi. Sarà bene, perciò, trovare un rimedio in presenza di questi disturbi.

emorroidi e i disturbi intestinali

3) Ignorare lo stimolo di andare al bagno

Purtroppo alle volte non si ha un bagno a disposizione per defecare. Ma, se “scappa”, ed è disponibile un bagno, non è proprio il caso di pensare che non è quello di casa. Infatti, se la “pratica” verrà rinviata, le feci diventeranno ancora più dure, il che non è proprio un bene per le emorroidi.

4) Eccessivi Sforzi

foto emorroidi carichi pesanti

È ovvio che se si tratta del proprio lavoro, le alternative sono pari a zero. Ma se ciò avviene per sport, allora sarà bene sapere che il sollevamento pesi e similari discipline che richiedono eccessivi sforzi, sono sconsigliati per chi soffre di emorroidi.

5) Eccedere col caffè

Ok quello dello mattina, ma durante la giornata sarà bene limitarne l’assunzione. L’ideale sarebbe smettere di berne, ma se proprio non riusciamo a farne a meno, non bere più di due o tre caffè al giorno. Questo perché la caffeina contribuisce a peggiorare sia i fenomeni irritativi così come i problemi di stitichezza.

foto emorroidi ed il caffè

6) Rimanere troppo a lungo seduti 

Se vi sono due cose che non vanno per nulla d’accordo sono proprio la sedia e le emorroidi. Il motivo è molto semplice. La sedentarietà provoca un aumento della pressione, il che, a sua volta, determina un rigonfiarsi dei vasi sanguigni nella parte anale. Sarà, perciò, meglio sgranchirsi le gambe ogni tanto proprio per limitare i danni.

Se questo non fosse possibile perché il lavoro in ufficio ci implica a stare molto tempo seduti, o perché facciamo lunghi viaggi in auto, un cuscino ortopedico per emorroidi distribuirebbe equamente il peso corporeo donando sollievo dal dolore e fastidi anali.

7) Non darsi pensiero dell’igiene nelle parti intime

Spieghiamo meglio il concetto. Ovviamente, tutti provvedono ad una pulizia delle parti intime, ma, molte volte, questa non avviene nella maniera opportuna. Per evitare crisi e dolori da emorroidi è da preferire una igiene con panni morbidi, acqua tiepida e saponi delicati.

8) Grattarsi 

Foto prurito anale emorroidi

Quando sono nella loro fase acuta le emorroidi possono provocare un fastidioso prurito. Sarà meglio resistere, visto che se cadessimo in tentazione non faremo altro che aumentare il fastidio e l'irritazione.

9) Sottovalutare ansia e stress

Le abitudini di vita moderna non rendono di certo facile la nostra vita. Ansia e stress sono due acerrime nemiche anche delle emorroidi perchè aumentano la pressione sanguigna, il ché, fa aumentare la nostra ipersensibilità verso le irritazioni.

Foto emorroidi ansia e stress

The post 10 comuni abitudini che possono peggiorare i sintomi delle tue emorroidi appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/10-cattive-abitudini-possono-peggiorare-sintomi-delle-tue-emorroidi/feed/ 0
Il Sesso Anale ed Emorroidi: Consigli e Metodi per ritrovare una serena vita sessuale https://rimediemorroidi.com/sesso-anale-emorroidi-consigli-metodi/ https://rimediemorroidi.com/sesso-anale-emorroidi-consigli-metodi/#respond Tue, 09 Aug 2016 08:43:16 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1765 Parlare di emorroidi, da una parte, è già di per sé per molti un tabù insormontabile, dall’altra, lo diventa ancora di più se questi disturbi proctologici riguardano quella che è la sfera sessuale personale. Bisogna ricordare, tuttavia, che solamente parlandone si possono risolvere i problemi, lasciando da parte, quindi, sia l’imbarazzo sia la vergogna che si possa …

The post Il Sesso Anale ed Emorroidi: Consigli e Metodi per ritrovare una serena vita sessuale appeared first on .

]]>
foto sesso anale emorroidi
sesso anale emorroidi

Parlare di emorroidi, da una parte, è già di per sé per molti un tabù insormontabile, dall’altra, lo diventa ancora di più se questi disturbi proctologici riguardano quella che è la sfera sessuale personale. Bisogna ricordare, tuttavia, che solamente parlandone si possono risolvere i problemi, lasciando da parte, quindi, sia l’imbarazzo sia la vergogna che si possa provare andando, perciò, ad affrontare con tutta serenità la questione.

La prima cosa da fare è propriamente quella di sfatare un mito. Infatti, attualmente, non risultano esserci delle prove scientifiche relativamente al fatto che il rapporto anale ed emorroidi possano essere legati da un diretto rapporto di causa e conseguenza. Invece, può essere affermato con certezza assoluta, che tali abitudini sessuali, al cospetto di una preesistente predisposizione fisica, possono causare la manifestazione tanto dei disturbi emorroidari quanto del loro peggioramento progressivo. Quindi, i rapporti anali più che essere considerati come una delle cause della presenza di emorroidi, debbono essere osservati e visti più come una concausa o, ancora più correttamente, come un fattore di rischio.

Sesso anale emorroidi – CONSIGLIO

È altamente consigliato, in via precauzionale, al fine di poter ridurre quelle che sono le sollecitazioni fisiche, l’utilizzo di prodotti in grado di andare a sviluppare una azione lubrificante, grazie alla quale si potrà far diminuire l’attrito, riducendo quel che è il rischio di infiammazioni. D’altra parte, qualora si vadano a manifestare evidenti sintomi delle emorroidi, è quanto mai importante evitare una sollecitazione di quelle che sono le parti dolenti.
Vediamo, come sarebbe opportuno comportarsi in dettaglio:

  1. Emorroidi sintomatiche: nel caso in cui si possano avvertire dei sintomi come pruriti acuti, gonfiore, infiammazione e dolore, allora sarà meglio che ci si astenga dal rapporto anale con emorroidi, quasi sicuramente, ne resinerebbero o potrebbero peggiorare.
  2. Emorroidi di I grado: il termine indica specificatamente le emorroidi che sono solite andarsi a dislocarsi, quando sollecitate, da quella che è la loro naturale sede, per poi comunque, rientrarvi in maniera spontanea. In tal caso, sarà bene impiegare dei lubrificanti nel caso dei rapporti anali.
  3. Emorroidi di II grado o superiori: in questa evenienza si tratta di uno stato emorroidale di avanzata gravità, dato che esse raffigurano veri e propri prolassi. In tal caso, oltre che ad astenersi dai rapporti anali con emorroidi, sarà opportuno rivolgersi ad un proctologo per una visita specialistica.

sesso anale emorroidi – METODI TRADIZIONALI

Per recuperare una vita sessuale più serena, può essere di aiuto la chirurgia, anche se non rientra tra quelli che sono “emorroidi rimedi naturali”  e non sempre risolvano in via definitiva il problema. «la chirurgia non previene il ritorno delle emorroidi»

A tal proposito è molto diffuso il metodo THD Doppler (dearterializzazione emorroidaria transanale), intervento noto come mininvasivo il quale ha un impatto basso sul paziente, oltre che essere caratterizzate da dei tempi di guarigione generalmente rapidi. E’ una tecnica chirurgica che, in alcun modo, va a pregiudicare quelli che possono essere i rapporti anali futuri.

Vi sono, poi, anche metodiche, le quali, pur garantendo una guarigione di quelli che sono i sintomi dati dalle emorroidi, tuttavia non risultano essere compatibili per rapporti anali futuri. Ad esempio, il metodo Longo, che vede l’inserimento nella parte di alcune piccole graffette metalliche. Pertanto, data sia le differenze dei metodi adottabili e sia quelli che sono i decorsi postoperatori, sarà quanto mai utile comunicare al proctologo quali possono essere tanto gli orientamenti sessuali e quanto le proprie abitudini, proprio per finalizzare quale possa essere la tipologia di intervento maggiormente adatta.

…potrebbe interessarti:

The post Il Sesso Anale ed Emorroidi: Consigli e Metodi per ritrovare una serena vita sessuale appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/sesso-anale-emorroidi-consigli-metodi/feed/ 0
Le Emorroidi e le inefficacia dei trattamenti tradizionali https://rimediemorroidi.com/emorroidi-rimedi-tradizionali-inefficacia-lungo-termine/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-rimedi-tradizionali-inefficacia-lungo-termine/#respond Thu, 28 Jul 2016 18:58:26 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1602 “Emorroidi rimedi tradizionali” noti anche come trattamenti convenzionali in grado solamente di lenire il dolore e prurito, quindi inefficaci per chi vuole sbarazzarsi del problema a lungo termine Che siano solamente rimedi temporanei, è evidenziato dal fatto che quasi il 95% dei soggetti che ne hanno fatto ricorso si trova peggio di prima. Tra i trattamenti …

The post Le Emorroidi e le inefficacia dei trattamenti tradizionali appeared first on .

]]>

“Emorroidi rimedi tradizionali” noti anche come trattamenti convenzionali in grado solamente di lenire il dolore e prurito, quindi inefficaci per chi vuole sbarazzarsi del problema a lungo termine

Che siano solamente rimedi temporanei, è evidenziato dal fatto che quasi il 95% dei soggetti che ne hanno fatto ricorso si trova peggio di prima.
Tra i trattamenti convenzionali troviamo pomate per emorroidi esterne come, ad esempio, Fleboral 300, Avernum 500, Protcolyn e Proctosedyl di tipo farmacologico e creme. Pertanto è evidente come si opti, nella maggioranza dei casi, per quei farmaci dati dal farmacista oppure prescritti dal medico, rimedi che sembrano offrire una soluzione parziale e principalmente in quella che è la fase iniziale.

Da tutto ciò, dunque, si evince che solamente un ristretto numero di persone preferisca rivolgersi a più efficaci rimedi per le emorroidi in grado di risolvere la questione dalla base. Utenti diversi, troverebbero tanto in quelli naturali quanto nella combinazione di questi, un efficace surrogato per combattere le emorroidi.

Tra le varie terapie alternative, spesso è suggerita di fare una alimentazione maggiormente equilibrata, ove si preveda l’assunzione di fibre come, ad esempio, la crusca. Di norma, la dieta trova un accompagnamento di rimedi omeopatici, come pure l’utilizzo di creme che dovranno essere applicate in quella che è la zona interessata, con riferimento particolare all’aloe vera per emorroidi. Inoltre, viene consigliato l’utilizzo di creme, infusi di Amamelide e di Piantaggine.

Leggi anche.. Aloe Vera per Curare le Emorroidi in modo naturale

emorroidi rimedi tradizionali – L’ALIMENTAZIONE

Per ciò che riguarda l’alimentazione, è ampiamente suggerito di non assumere determinate bevande e cibi, quali ad esempio troppi caffè, alcoolici, nonché cioccolato, cibi piccanti, insaccati, ma pure troppi pomodori crudi. Invece consigliato vivamente il consumo di riso e pasta conditi con burro oppure con olio di oliva, latticini freschi e cereali integrali.

immagine emorroidi cosa mangiare fibreUtili i cibi che sono ricchi di fibre, la verdura così come una ideale idratazione al fine di ammorbidire le feci. Emerge, tra i molteplici suggerimenti, quello di eludere una troppa sedentarietà, preferendo il fare delle passeggiate giornaliere e dolci esercizi ginnici: un efficace rimedio emorroidi dato che facilita sia la circolazione sia il flusso venoso. È altrettanto consigliata una igiene intima.

foto emorroidi rimedi tradizionali intervento chirurgicoChi è sofferente di emorroidi ed ha scelto la strada della operazione chirurgica ha, nella maggior parte dei casi, lamentato una efficacia temporanea.
È difficile in generale stabilire quale possa essere tra i rimedi per le emorroidi il più efficace e più indicato: perchè i risultati mutino da soggetto a soggetto.
Tuttavia, quello che è evidente, è che le creme utilizzate, in gran parte dei casi, non siano in grado di risolvere il problema legato alle emorroidi in maniera definitiva. Invece, pare che uno dei modi migliori tanto per lenire quanto per risolvere la questione, sia proprio il congiunto utilizzo di rimedi diversi.

I sintomi che emergono appaiono essere sempre i medesimi: comparsa di corpi, sia esterni e sia interni all’ano, che sono accompagnati da un dolore che è intenso e localizzato.

In conclusione, il modo migliore per poter, con successo, affrontare il problema delicato delle emorroidi è quello di affrontare alla radice le motivazioni e le ragioni alla base del problema, nel contempo, curare la malattia in modo olistico e naturale.

Clicca Qui per Scoprire la soluzione olistica per la Cura naturale di ogni tipo di emorroide

Se preferisci le soluzioni temporanee con Creme e PomateClicca Qui

The post Le Emorroidi e le inefficacia dei trattamenti tradizionali appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-rimedi-tradizionali-inefficacia-lungo-termine/feed/ 0
Emorroidi Esterne: Come faccio a farle rientrare? https://rimediemorroidi.com/emorroidi-esterne-come-farle-rientrare/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-esterne-come-farle-rientrare/#comments Tue, 14 Jun 2016 09:10:41 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1564 Le emorroidi esterne sono una tipologia di emorroide tra le più fastidiose perchè sono tanto imbarazzanti quanto problematiche visto che oltre ad essere fastidiose e dolorose potrebbero anche sanguinare. Emorroidi sanguinanti Cosa fare in presenza di emorroide esterna?Il primo passo da compiere è senz’altro quello di valutare l'effettivo stato della emorroide.Questo può farlo il tuo …

The post Emorroidi Esterne: Come faccio a farle rientrare? appeared first on .

]]>
foto come faccio a far rientrare le emorroidi

Le emorroidi esterne sono una tipologia di emorroide tra le più fastidiose perchè sono tanto imbarazzanti quanto problematiche visto che oltre ad essere fastidiose e dolorose potrebbero anche sanguinare.


Cosa fare in presenza di emorroide esterna?

Il primo passo da compiere è senz’altro quello di valutare l'effettivo stato della emorroide.
Questo può farlo il tuo medico di fiducia ed è estremamente consigliato consultarsi prima di procedere col tentativo di farle rientrare.

Come Faccio a far Rientrare le Emorroidi?

Innanzitutto, alla base di questo operazione vi deve essere un buona dose di pazienza, calma e di sopportazione del dolore.Tutto questo perché nel tentativo di farle rientrare le si sottopongono a stress, il chè potrebbe farvi soffrire un pò oltre che farle sanguinare.

Superata questa fase, se pur parzialmente entrate, ci si potrà sentire meglio.

Come faccio a farle rientrare
Cosa Fare

Da un punto di vista tecnico la prima cosa di cui avremo bisogno è, un anestetico locale, la crema Ruscoroid va bene.

Una volta che si è sparsa la crema per bene, si dovrà procedere andando ad esercitare una leggera pressione, cercando di spingere l'emorroide esterna verso l’interno «piano piano, un millimetro per volta».

Anche se pare superfluo ricordarlo, la procedura deve essere svolta con massima attenzione e che si provveda, pertanto, ad effettuare spinte leggere. Se ciò non avvenisse si proverà dolore oltre che rendere inefficace il tutto.

Per far rientrare le emorroidi, meglio il partner o il medico?

Una terza persona è una delle possibilità alle quale si può ricorrere. Questo faciliterebbe l’operazione, visto che chi la compie avrebbe certamente una visione più ampia e completa.

La scelta è, dunque, esclusivamente personale, perciò, se non si prova particolare imbarazzo ci si potrà far aiutare dal proprio partner, in caso contrario ci si potrà rivolgere ad un esperto “come faccio a far rientrare le emorroidi?”

Potrebbe interessare leggere anche:

Edit

The post Emorroidi Esterne: Come faccio a farle rientrare? appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-esterne-come-farle-rientrare/feed/ 2
Emorroidi: Sollievo in 48 Ore con trattamenti fai da te ad azione rapida! https://rimediemorroidi.com/emorroidi-sollievo-48-ore-trattamenti-ad-azione-rapida/ https://rimediemorroidi.com/emorroidi-sollievo-48-ore-trattamenti-ad-azione-rapida/#respond Fri, 03 Jun 2016 18:01:23 +0000 http://rimediemorroidi.com/?p=1462 Ottenere Sollievo in 48 ore? I suggerimenti presenti in questo articolo possono essere magnifici – solo se avrai tempo a disposizione e sopratutto volontà di eseguirli. Abbiamo incluso alcune ricette dal libro “maipiùemorroidi” per un pronto intervento sulle emorroidi con lo scopo di offrire sollievo dai sintomi quanto prima! Semplici ricette per alleviare il dolore Perché spendere …

The post Emorroidi: Sollievo in 48 Ore con trattamenti fai da te ad azione rapida! appeared first on .

]]>
sollievo-emorroidi-48h-2Ottenere Sollievo in 48 ore? I suggerimenti presenti in questo articolo possono essere magnifici – solo se avrai tempo a disposizione e sopratutto volontà di eseguirli.

Abbiamo incluso alcune ricette dal libro “maipiùemorroidi” per un pronto intervento sulle emorroidi con lo scopo di offrire sollievo dai sintomi quanto prima!

Semplici ricette per alleviare il dolore

Perché spendere in costose medicine acquistate in farmacia che possono anche non funzionare? Ecco alcuni rimedi fai da te che potete crearvi da soli nella vostra cucina:

Compresse anti-emorroidi

Di cosa c’è bisogno:

  • 1 cucchiaino di calendula schiacciata; polvere d’idraste e foglie di menta piperita
  • 3 tazze di acqua
  • ½ tazza di amamelide

Bollire tutte le erbe nell’acqua facendole macerare per circa mezz’ora. Far raffreddare. Strizzarle. Aggiungere l’amamelide alla mistura. Successivamente immergere un panno bagnato nella soluzione e applicare nell’area affetta. Ripetere se necessario.

Compressa al mirtillo rosso/garza

Semplice e facile da fare. Consiste nell’avvolgere circa 4 cucchiai di mirtilli rossi in una pezza di garza e applicare sulle emorroidi per circa un’ora. Nota: alcuni semplicemente infilano la garza nella biancheria e si siedono da qualche parte per la durata dell’applicazione.

Bagni di acqua fredda

Bagnarsi da seduti con acqua fredda (preferibilmente con un po’ di ghiaccio dentro) per almeno 10 minuti (assicurarsi di tirare le ginocchia verso il mento per aprire il passaggio anale) può aiutare a calmare l’infiammazione delle vene.

Supposta di cipolla e aglio

Prima di andare a dormire tagliare il centro di una cipolla per fare spazio ad uno spicchio d’aglio. Inserire cipolla e aglio nel retto. Non abbiate paura che rimangano lì, li espellerete la mattina successiva con l’evacuazione. Agiscono sia come astringente sia antisettico, questa supposta può aiutare a ridurre il gonfiore.

Oli di geranio e lavanda

Mescolare tre gocce circa di olio di lavanda, due gocce di geranio e 28 grammi di olio di mandorle. Mischiare bene. Versare poche gocce nell’ano per un pronto sollievo.

Trattamento all’Echinacea

Strofinare un po’ di estratto di echinacea sulle emorroidi per un pronto sollievo dal prurito.

Pomate e Unguentiunguenti-e-pomate

Esiste una grande varietà di pomate e unguenti, sia già pronti da acquistare che fatti in casa per trattare ogni sintomo dal bruciore e prurito al sanguinamento anale.

Crema all’ossido di zinco

Applicata all’occorrenza prima di andare a dormire questa crema astringente, antisettica e antibatterica è un trattamento molto efficace per il prurito (sia dentro che fuori l’ano).

Pomata alla Consolida

Rimedio vegetale che contiene consolida, fiori di iperico; fiori di calunda, foglie di plantaggine, cerastio e foglie di verbasco, questa pomata dovrebbe essere applicata per 6 giorni, con un’interruzione il 7° giorno per poi essere nuovamente ripresa dall’8° giorno, così per una durata di sei settimane.

Pomata Veri-Gone

Composta da amamelide, estratti di echinacea, camomilla, alcool e acqua distillata, questa pomata ha una grande efficacia lenitiva sui tessuti infiammati dalle emorroidi.

Pomata al Ghee-Curcuma

Per preparare questa semplice pomata mescolare 2 cucchiai da tè di ghee con ½ cucchiaino da tè di curcuma e applicare sulle emorroidi per tre notti consecutive; interrompere per due e riapplicare per altre tre notti. Questo trattamento può essere continuato fino a quando le emorroidi non scompaiano.

Questi suggerimenti  ti aiuteranno sicuramente ad alleviare un po’ il dolore e il disagio. Dopo che vi sentirete meglio, i sintomi potrebbero ritornare. I trattamenti che hai appena letto sono solo misure tampone e se vuoi davvero liberarti per sempre dalle emorroidi …
…continua con; Programma olistico per curare le emorroidi

The post Emorroidi: Sollievo in 48 Ore con trattamenti fai da te ad azione rapida! appeared first on .

]]>
https://rimediemorroidi.com/emorroidi-sollievo-48-ore-trattamenti-ad-azione-rapida/feed/ 0