Home » emorroidi interne » Sintomi Emorroidi Interne: Come riconoscerli?

Sintomi Emorroidi Interne: Come riconoscerli?

sintomi emorroidi interne

Le emorroidi sono un disturbo molto più comune di quanto si pensi, si calcola infatti che almeno una persona su due in un momento della sua vita soffre di questo problema. Molte persone però non sanno riconoscere i sintomi trascurando il problema – soprattutto quando si tratta dei sintomi emorroidi interne.

come abbiamo già detto nel precedente articolo ( sintomi emorroidi internet ed esterne) saper riconoscere subito i sintomi è importante per poter agire in fretta e ricercare i migliori rimedi emorroidi  onde evitare complicazioni.

  • Dolore: Le emorroidi interne sono, almeno all’inizio, indolori, questa condizione le fa rimanere spesso come “fantasmi” fino a quando non fuoriescono dall’ano. Da quel momento iniziano a manifestarsi i dolori. In alcuni casi il dolore compare tra i primi segnali sintomatiche soprattutto durante e dopo la defecazione.
  • Sanguinamento: La principale causa del sanguinamento anale è proprio la presenza di emorroidi interne: il sangue è possibile notarlo sulle feci macchiate di rosso o sulla carta igienica. In casi più gravi le perdite di sangue possono presentarsi anche in altri momenti della giornata e condurre a problemi di salute legati alla mancanza di ferro. In caso di emorroidi interne il sangue è di color rosso vivo: se ci si trova in presenza di sangue di colore scuro questo è dovuto a un sanguinamento più all’interno dell’apparato digerente e sicuramente dovuto ad un problema più grave delle emorroidi.
  • Fastidi: Anche se non c’è dolore, spesso si può avvertire una sensazione di fastidio alla zona rettale, come una sorta di tensione o gonfiore, durante o dopo la defecazione, o anche prurito. Una delle sensazioni più fastidiose e che va ricondotta subito alla presenza di emorroidi interne è, quella di avvertire una necessità di defecare anche appena dopo essere andati in bagno.  In questo caso se ci accorgiamo che lo stimolo non corrisponde ad una reale necessità, dobbiamo subito pensare che si tratta di emorroidi: contrariamente molte persone quando sentono questi stimoli “a vuoto” finiscono per sforzarsi il che non fa altro che peggiorare ulteriormente le emorroidi interne, portando a maggiori sanguinamenti, dolori e prolasso.
  • Muco: Il prurito oltre che al gonfiore è associato a perdite di muco un altro dei sintomi emorroidi interne.

Questi sono i principali sintomi emorroidi interne: se non si riesce a cogliere in tempo i segnali e le emorroidi si protraggono a lungo, si può avere un cedimento del tessuto connettivo, causando il prolasso, ovvero la progressiva distensione ed allungamento delle emorroidi fino alla fuoriuscita dall’ano.foto emorroidi interne e esterne

  • Hai perdite di sangue durante la defecazione?
  • Le emorroidi fuoriescono dall’ano?
  • Hai prurito, gonfiori o grumi attorno all’ano?
  • Hai difficoltà stare a sedere correttamente?

Vuoi curare le emorroidi ma sei disorientato dall’eccesso di informazioni a riguardo?
Scopri» Il Metodo Olistico per la Cura e prevenzione 100% Naturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *